Novak Djokovic fa dietrofront: "Sono per l'uguaglianza"

March 24 2016 by Giorgio Perri Print This Article

Novak Djokovic ha fatto dietrofront. Dopo le polemiche scaturite dalle forti dichiarazioni di domenica, il serbo ha ritrattato le sue parole in merito alla questione prize-money: “Non ho mai avuto problemi di equità, nello sport così come nella vita. Tutti meritiamo una maggiore distribuzione del denaro in alcuni tornei. A prescindere dal genere, dalla classifica, dail’età” – ha detto il numero uno del mondo – “Sono molto dispiaciute alcune mie colleghe abbiano interpretato male le mie parole e si siano scagliate contro di me. Rispetto tutte loro.”

Una questione diventata virale, che ha costretto il campione di Belgrado a mandare ai diretti interessati messaggi di chiarimento. Da Andy Murray a Caroline Wozniacki, da Petra Kvitova a Serena Williams: “Ho parlato con chi dovevo. Ho fatto anche una chiacchierata con Billie Jean King, abbiamo parlato di tennis, di vita. Ho capito molto” – ha proseguito Nole – “Si è creato un caso per delle parole che nella maggior parte dei casi sono state fraintese. Io sono per l’uguaglianza, mi piacerebbe non tornare più sull’argomento.

Nella conferenza stampa di presentazione a Miami, Djokovic ha parlato anche dello straordinario rapporto con il primo Masters 1000 vinto in carriera, proprio quello in Florida (nel 2007): “Ho ricordi splendidi, la vittoria in finale contro Canas. E’ stato un successo fondamentale per la mia carriera, per la fiducia e tutte le mie vittorie future”.

E sul ritorno di Roger? Nole potrebbe ottenere la doppietta nord-americana per la quarta volta in carriera, potrebbe  vincere a Miami per la sesta volta, ma sulla possibilità di incontrare il campione svizzero si è detto entusiasta: “E’ grandioso lui sia qui.”