Krajinovic salva la Serbia

September 15 2014 by Francesco D'Amato Print This Article

Con non poca sofferenza, ma anche la Serbia sarà al via del World Group di Davis nel 2015.  Orfani di Nole Djokovic nella trasferta per il playoff a Bangalore i serbi hanno sconfitto l’India grazie alla vittoria di Filip Krajinovic 63 64 64 su Yuki Bhambri, nell’ultimo match giocato questa notte. L’allievo di Diego Nargiso ha giocato una partita molto solida, con una maturità da giocatore navigato. 

Finito il confronto di Bangalore, si è delineato il quadro delle 16 nazioni che giocheranno il gruppo mondiale l’anno prossimo. Nel sorteggio che avverrà a Dubai giovedì prossimo l’Italia sarà testa di serie, insieme ad Argentina, Canada, Francia, Repubblica Ceca, Stati Uniti, Svizzera, Serbia e quindi potrà pescare una di queste formazioni: Australia, Belgio, Brasile, Croazia, Gran Bretagna, Germania, Giappone e Kazakhstan. Molto probabile che si giochi in trasferta: di tutte le avversarie possibili, per la regola dell’alternanza, affronteremmo in casa solo la Germania, mentre se pescassimo Giappone o Kazakhstan la sede verrebbe sorteggiata.

A sorpresa nel World Group 2015 non ci sarà la Spagna, costretta al Group I dopo la sconfitta nel playoff in Brasile. Dopo il doppio i carioca erano avanti 2-1 e Bautista Agut è stato battuto in 4 set da un redivivo Bellucci. “L’invincible armada” si è presentata a San Paolo senza Nadal, Ferrer, Robredo, Verdasco e Lopez e retrocede per la prima volta dal 1996. 

Francesco D'Amato

Giornalista professionista dal 2003. Dopo aver lavorato per 2 anni a Cagliari nella redazione sportiva di Tiscali, dal 2002 ritorna a Roma dove si è trasferito a 19 anni per frequentare l’università. Nella Capitale cura prima l’ufficio stampa di Acciari Consulting, poi lavora in un’agenzia di stampa parlamentare. Vanta una collaborazione di 15 anni con la Federtennis nell’organizzazione degli Internazionali d’Italia. Entra in Crionet nel 2009, cogliendo al volo l’opportunità di tornare a occuparsi di tennis a tempo pieno.