Ranking ITF, Repubblica Ceca scavalca l'Italia

April 22 2014 by Francesco D'Amato Print This Article

Con la netta vittoria dello scorso fine settimana, la Repubblica Ceca sopravanza l’Italia in vetta al ranking ITF per nazioni e manterrà la leadership fino alla fine dell’anno. L’unica occasione per guadagnare punti in classifica sarà la finale di Fed Cup di novembre contro la Germania, ma le tedesche, anche vincendo il trofeo, non riuscirebbero a soffiare alla Kvitova & co la  prima posizione. 

La vittoria per 3-1 sull’Australia ha consentito alla Germania di scavalcare le “aussie” in quarta piazza, in una classifica che vede salda al terzo posto la Russia. Entra di prepotenza fra le prime otto nazioni al mondo la Polonia delle sorelle Radwanska, che grazie al successo fuori casa sulla Spagna sale dalla 12^ alla 7^ posizione, conquistando un posto nel World Group I per il 2015. Nello stesso gruppo il prossimo anno ci sarà anche il Canada della stella nascente Eugenie Bouchard, che ha sconfitto in casa la Slovacchia. Le nordamericane con i punti conquistati risalgono dall’11° posto all’8° (per la prima volta, da quando esiste il ranking per nazioni.) 

Rimonta in classifica anche la Francia che, con la vittoria esterna maturata a Saint Louis sugli Usa, guadagna 4 posizioni, dalla 13^ alla 9^. Anche le transalpine faranno parte del World Group I il prossimo anno. Questo il dettaglio delle 8 squadre che si giocheranno la Fed Cup 2015: Repubblica Ceca, Italia, Russia, Germania, Australia, Canada, Francia e Polonia. Il World Group II invece vedrà ai nastri di partenza Slovacchia, Usa, Spagna, Argentina, Romania, Olanda, Svezia e Svizzera. Resta fuori dai World Group la Serbia di Jankovic, Ivanovic e Jovanowski.

Francesco D'Amato

Giornalista professionista dal 2003. Dopo aver lavorato per 2 anni a Cagliari nella redazione sportiva di Tiscali, dal 2002 ritorna a Roma dove si è trasferito a 19 anni per frequentare l’università. Nella Capitale cura prima l’ufficio stampa di Acciari Consulting, poi lavora in un’agenzia di stampa parlamentare. Vanta una collaborazione di 15 anni con la Federtennis nell’organizzazione degli Internazionali d’Italia. Entra in Crionet nel 2009, cogliendo al volo l’opportunità di tornare a occuparsi di tennis a tempo pieno.