Barazzutti: Italia - Repubblica Ceca è una finale anticipata

April 17 2014 by Francesco D'Amato Print This Article

Quella che si giocherà a Ostrava nel prossimo weekend fra Repubblica Ceca e Italia ha tutto il sapore di una finale anticipata di Fed Cup. La sfida, diventata ormai un classico degli ultimi anni, è apertissima, anche se le ceche potranno contare sul pubblico di casa e sul campo veloce allestito all’interno della CEZ Arena. C’è fiducia in casa azzurra, come traspare dalle parole di Barazzutti.

Ci stiamo allenando da due giorni - ha detto il capitano - tutto procede bene. Sarà una sfida difficile, Italia e la Repubblica Ceca, lo dicono i risultati degli ultimi anni, sono le due squadre più forti del mondo. E loro giocando in casa sono favorite dalla superficie veloce”. Quanto detto dallo skipper italiano è confermato dal ranking ITF per nazioni che ci vede in testa davanti alle ceche, con la Russia terza che segue a distanza di oltre 8mila punti.
.
Anche Sara Errani ieri ha incontrato i media. “Sono qui per dare il meglio, sappiamo che affrontiamo avversarie molto forti. La nostra forza è lottare su ogni palla, su ogni punto senza arrenderci mai. Lo testimoniano le vittorie che abbiamo conquistato”. Al suo fianco c’è Roberta Vinci, che lo scorso anno firmò la vittoria di Palermo: “Personalmente non sto attraversando un grande periodo, ma questo mi dà ancora più stimoli. Mi presento in maglia azzurra più carica a determinata a far bene, con tanta voglia di riscatto”. Conscia della difficoltà della sfida ma anche dei propri mezzi pure la Knapp.La Repubblica Ceca è molto forte - ha detto l’altoatesina -, ma lo siamo anche noi, quindi ce la giochiamo”. 

Infine Camila Giorgi, che ha esordito in Fed Cup lo scorso febbraio contro gli USA a Clevaland ed è reduce dalla sua prima finale Wta in carriera a Katowice, in Polonia ma non distante da Ostrava: “Vestire la maglia della nazionale è una bellissima sensazione. In Polonia ho giocato molto bene, raggiungere la finale è stato molto importante, mi ha dato fiducia”. La superficie scelta dai cechi è la stessa di Katowice, che Camila in Polonia ha dimostrato di gradire non poco.

Francesco D'Amato

Giornalista professionista dal 2003. Dopo aver lavorato per 2 anni a Cagliari nella redazione sportiva di Tiscali, dal 2002 ritorna a Roma dove si è trasferito a 19 anni per frequentare l’università. Nella Capitale cura prima l’ufficio stampa di Acciari Consulting, poi lavora in un’agenzia di stampa parlamentare. Vanta una collaborazione di 15 anni con la Federtennis nell’organizzazione degli Internazionali d’Italia. Entra in Crionet nel 2009, cogliendo al volo l’opportunità di tornare a occuparsi di tennis a tempo pieno.