Brianti: "Sto ritrovando il mio tennis"

by Matteo Grigatti Print This Article

Alberta Brianti ce la sta mettendo tutta per rientrare. E lo sta facendo dal circuito minore, gli ITF. Un passato tra le top 60 del mondo, (non più tardi di tre anni fa) poi lo stop di quasi un anno per un infortunio che l'ha fatta precipitare intorno alle 300 del ranking WTA. Ma la tennista di San Secondo Parmense, oggi 34enne, non vuole mollare.

La scorsa settimana finalista nel 50,000$ di Sain Malo, sta raccogliendo punti importanti per tornare presto tra le top 100. Il suo obbiettivo dichiarato è tornare a giocare nei grandi tornei: quasi certo, per lei, un posto nelle qualificazioni degli Australian Open del prossimo anno: "Sicuramente andrò a giocare le qualificazioni degli Slam, sono quelli a cui aspiro di tornare a giocare". E poi chissà. La Brianti ha ancora tanta voglia di tornare presto tra le prime cento giocatrici del mondo. Il suo sogno? A microfoni spenti ci ha detto di voler giocare a Roma il prossimo anno: "Anche se non è mai facile giocare al Foro Italico per noi italiani".

Oltre a Roma, Alberta sogna di tornare al Roland Garros: "Questa non dovevi ricordarmela" (ride, quando le viene ricordata la quasi impresa contro la Azarenka). "Ero avanti 7/6 4/0 - spiega la tennista italiana - ho avuto due palle break per il 5/0 ed ho subito un ace di seconda, non me lo scorderò mai".

Oggi, a Dobrich, Bulgaria, nel torneo ITF da 25,000$ di montepremi, ha superato non senza difficoltà la giovanissima classe 1998 Petia Arshinkova: "Ero un po' nervosa nel primo set, poi è andato tutto per il meglio". Punteggio finale 6/4 6/1 in favore della Brianti che attende nei quarti la vincente del match tra la giovane di belle speranze Haddad Maia e l'olandese Arantxa Rus, ora 190 del mondo ma ex 61 del ranking.

Non sarà, in ogni caso, un match facile. Ma Alberta ci crede e sta facendo di tutto per tornare: "Andrò poi in Montenegro e poi sul veloce, spero di salire ancora".


Tutti gli articoli di Matteo Grigatti

L'autore dell'articolo

Matteo Grigatti

Ex giocatore ed appassionato di tennis, lega la sua esperienza nel settore in particolar modo a Fabio Fognini, di cui ne dirige, dal 2007 al 2013, il sito web ufficiale. Porta poi avanti il progetto nel ruolo di vice-direttore del sito stesso, affiancandone la cura dell'immagine in ambito Social Network. Nel frattempo si dedica alla collaborazione con alcune riviste online specializzate quali Tennis.it e la sua edizione cartacea Tennis Oggi. Dal maggio 2014 entra a far parte del team Crionet.